Gruppi esperienziali

Il gruppo esperienziale e il cinema

Il modello di lavoro utilizzato dal Laboratorio di Cinema e Psicologia Psicoanalitica prevede la visione di film o di sequenze cinematografiche all’interno del “piccolo gruppo a funzione analitica” o “gruppo esperienziale”.

L’attività è rivolta a coloro i quali vogliono partecipare ad un’esperienza volta al raggiungimento di una migliore consapevolezza di sé, ad una maggiore conoscenza del proprio mondo interiore e all’esplorazione delle dinamiche che caratterizzano la vita di un gruppo.

A motivare l’adozione di un tale approccio metodologico c’è la considerazione di come il linguaggio filmico, che è affine a quello della metafora e del sogno, può rappresentare in forma allucinatoria qualcosa del mondo interno di ciascuno di noi e dell’immaginario collettivo.

Al contempo si può rilevare come tra cinema e gruppo esperienziale esista un’intima corrispondenza, in virtù del fatto che entrambi si fondano su analoghi processi di auto-rappresentazione e che esiste una somiglianza di fondo tra i processi essenziali della psiche e i meccanismi che stanno alla base del dispositivo cinematografico.

Se il cinema Infatti è in grado di offrirci un’auto-rappresentazione della società, in quanto i film sono spesso in grado di esprimere attraverso l’occhio del regista alcune rap­pre­sentazioni fondamentali del­la realtà sociale o di forme di comportamento ancora allo stato embrionale, allo stesso modo uno dei compiti basilari di un gruppo a funzione analitica è quello di auto-rappresentarsi continuamente, tramite le comunicazioni, i sogni e le fantasie dei partecipanti.

Per queste ragioni le capacità evocative della narrazione filmica e i meccanismi psicologici che vengono elicitati dalla visione della pellicola, possono condurre il gruppo alla produzione di immagini e narrazioni capaci di ingenerare processi trasformativi e maturativi che riguardano il singolo così come il pensiero dell’intero gruppo.

In altri termini il gruppo esperienziale, attraverso l’esperienza della visione in comune di sequenze cinematografiche e l’attivazione della funzione analitica di gruppo, permette ai singoli di sondare l’insondabile, di rendere noto il non-ancora conosciuto e di pervenire all’elaborazione introspettiva di vissuti, emozioni e stati affettivi profondi.

Comments are closed.